Anatocismo, Usura Bancaria, Perizia Conto Corrente, Mutui e Leasing, cropped UsurAinBancA min, anatocismo, usura bancaria, anomalie bancarie

Banca tenta il blocco del Tfr di un debitore: denunciata per usura

Perde il lavoro mentre paga un finanziamento. Federitalia: «Prestito con condizioni vessatorie e usurarie»

Banca tenta il blocco del Tfr di un debitore: denunciata per usura , 1 300x156, anatocismo, usura bancaria, anomalie bancarie

Banca tenta il blocco del Tfr di un debitore: denunciata per usura

Banca tenta il blocco del Tfr di un debitore: denunciata per usura

Anatocismo, Usura Bancaria,Anomalie bancarie

GUALTIERI. «Abbiamo appreso che il nominativo in oggetto ha cessato con voi il suo rapporto di lavoro in data 5/12/2014. Vi ricordiamo che in virtù dell’articolo 5 del contratto sottoscritto dal cedente emarginato, in caso di interruzione del rapporto di lavoro la cessione estende i suoi effetti sul Tfr dovuto al dipendente, nonché sulle somme che a qualunque titolo dovessero essere corrisposte, ad esclusione della retribuzione al netto della trattenuta dovuta. Tali importi dovranno essere versati fino a concorrenza del nostro credito», firmato Barclays Bank Plc.

Si tratta della raccomandata ricevuta, il 7 gennaio, dall’azienda Tecno Spa di Gualtieri, dove Adriana Curatola («il nominativo in oggetto») ha lavorato per anni prima di essere messa in mobilità e poi – «a causa del perdurare della negativa situazione di mercato», come si legge nella lettera spedita dalla stessa ditta all’ex dipendente – licenziata. Adriana Curatola, così, si è trovata senza lavoro e con un ingente prestito da restituire.

Prestito che, stando a quanto dichiarato dalla presidente e socia fondatrice di Federitalia Wally Bonvicini, «è stato sottoscritto a condizioni vessatorie e usurarie. Le azioni di Barclays sorprendono, e non poco – spiega la presidente – intanto la somma finanziata dalla banca era di 32 mila euro, ma sono stati erogati solo 21 mila perché il resto era per le spese. Ad oggi, poi, Angela Curatola ha restituito 19 mila 851 euro di capitale e 5 mila e 981 di interessi. Nonostante la signora abbia già restituito 25 mila euro, però, Barclays afferma che dovrà darne altri 17 mila. Non ci vuole un esperto in matematica finanziaria per capire che questi calcoli sono da usurai».

«Per quale ragione – rincara la dose Wally Bonvicini – Angela Curatola dovrebbe ora vedersi sottrarre il suo Tfr? Soprattutto in un momento delicato come quello che la sua famiglia sta attraversando? Ieri mattina abbiamo denunciato Barclays per usura e tentata estorsione, e abbiamo chiesto all’azienda Tecno Spa di Gualtieri di non corrispondere alle somme richieste. Se così non fosse, infatti, la ditta gualtierese concorrerebbe al reato».

Non è la prima volta che Angela Curatola, insieme al marito Gaetano Nolasco, si fa assistere da Federitalia. Lo scorso ottobre, dopo aver pagato le rate di un mutuo decennale a tasso variabile per otto anni, ha dovuto interrompere i versamenti (del valore di 800 euro al mese) e si è vista pignorare la casa. Assistiti dall’Associazione contro l’usura della Bonvicini, marito e moglie avevano presentato al comando dei carabinieri di Parma una querela contro la banca per «usura» ed «estorsione finalizzata all’appropriazione indebita».

In quel caso, anche grazie a un articolo uscito sulla Gazzetta di Reggio, Unicredit aveva fatto marcia indietro e i coniugi erano riusciti a mantenere un tetto sulle loro teste. «Ricordandosi quell’esperienza – racconta Wally Bonvicini – Adriana Curatola è corsa subito da noi e, dopo averci esposto il suo problema, è uscita di qui molto serena. Il suo pensiero, tuttavia, è andato a tutti quelli che non sanno che esistono strumenti per opporsi alle banche. E a quei cinque o sei lavoratori della Tecno Spa che non si sono opposti alla consegna del loro Tfr alla banca con cui avevano sottoscritto il prestito. Adriana deve ringraziare una giovane e brava segretaria dell’azienda che, dopo aver ricevuto la richiesta da Barclays, ha temporeggiato permettendo a noi di intervenire. Spero che in tanti leggano la storia di questa donna – conclude la presidente di Federitalia – e che il passaparola possa aiutare chi, come Adriana e suo marito, è vessato ingiustamente dalle banche».

Contattaci:

fonte: gazzettadireggio.it

www.usurainbanca.it
Please follow and like us:
follow subscribe, anatocismo, usura bancaria, anomalie bancarie0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

anatocismo | usura bancaria | anomalie bancarie
SEO Automation powered by SEOgenie