Anatocismo, Usura Bancaria, Analisi econometriche

Adusbef: Visco, ha la faccia tosta di affermare che la vigilanza ha prevenuto crisi del sistema? Visco si deve dimettere subito

 (Adusbef) – Governatore Visco si deve dimettere subito, con auspicio venga incriminato dalle Procure

Il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, la cui incriminazione per i gravissimi danni inferti ai risparmiatori è sempre tardiva, ha affermato oggi in audizione al Senato che il valore delle sofferenze delle 4 banche (Carife, Etruria, Banca Marche e Carichieti), valutato da Bankitalia al 17,6%,  è stato rivisto al rialzo nei giorni scorsi dagli “esperti indipendenti”. Visco ha  ricordato come il valore deciso “d’urgenza” nel novembre scorso, fosse stato deciso “tenendo conto delle comunicazioni al governo da parte delle Commissione Ue” che ha indicato come valore economico reale di cessione delle sofferenze il 25% del nominale sui garantiti da ipoteca e l’8,4% chirografaria con una media del 17,6%. Ora Visco rileva come tali valori siano stati rivisti di media al 31% per i garantiti e il 7,3% gli altri, con una media ponderata del 22,4%.

 
    A parte che la media del 22,4% su 8,5 miliardi di euro di sofferenze, ossia 1,9 mld di euro, in luogo del 17,6%  valutato da Bankitalia, pari a 1,496 mld di euro, determina un valore di 405 milioni di euro in più  in grado di risarcire integralmente gli obbligazionisti subordinati delle 4 banche in risoluzione, senza le elemosine arbitrali, la tardiva ammissione del Governatore al Senato, rappresenta la prova provata di una pseudo Autorità allo sbando, dannosa sia  per i risparmiatori espropriati da Bankitalia e dallo Stato, che per il sistema bancario italiano, il cui grado di fiducia e reputazione è ai minimi storici.
 
   Visco inoltre, a fronte di una crisi sistemica delle banche italiane, come la BpVi, costretta ad elemosinare  aumenti di capitale per restare in piedi, la cui scellerata gestione del credito e del risparmio ha bruciato oltre 10 miliardi di euro di valore, gettando sul lastrico 117.000 azionisti, il cui  valore delle azioni è passato da 62,50 euro a 0,10-3 euro, ha  avuto la faccia tosta di affermare  che la vigilanza ha prevenuto la crisi  generale del sistema bancario.
 
    Bankitalia ed il Governatore Visco, andando a braccetto coi banchieri, in primis Giovanni Zonin ed Andrea Monorchio della BpVi,non solo non sono riusciti a prevenire la crisi sistemica, ma sono responsabili delle gestioni criminali di associazioni a delinquere di stampo bancario, che hanno frodato azionisti ed obbligazionisti, bruciando il sudato risparmio di intere generazioni, per questo è sempre tardi la loro incriminazione penale per i danni inferti  ai risparmiatori.

Visco, ha la faccia tosta di affermare che la vigilanza ha prevenuto crisi del sistema?

www.usurainbanca.it
Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *