Anatocismo, Usura Bancaria, Analisi econometriche

Anatocismo, sentenza favorevole a un’impresa molisana

Una banca ha applicato illegittimamente la capitalizzazione trimestrale degli interessi sul conto di un imprenditore del capoluogo. L’istituto di credito condannato a pagare oltre 200mila euro

Anatocismo, sentenza favorevole a un'impresa molisana
Anatocismo, sentenza favorevole a un’impresa molisana

Anatocismo, sentenza favorevole a un’impresa molisana

È del 10 novembre la sentenza della Corte di Appello di Campobasso a favore di un’impresa del capoluogo che, tramite l’avvocato Aldo De Benedittis, aveva contestato ad una banca di interesse nazionale, con la quale aveva intrattenuto un rapporto di conto corrente per diversi anni, l’applicazione illegittima della capitalizzazione trimestrale degli interessi, spese di tenuta conto, commissioni di massimo scoperto e valute (anatocismo).

Anatocismo, Usura Bancaria,Anomalie bancarie

Con procedimento conclusosi davanti al Tribunale di Campobasso venivano riconosciute le contestazioni lamentate e la banca veniva condannata a pagare oltre 200mila euro.

Parzialmente soddisfatto dell’esito del giudizio di primo grado, l’avvocato Aldo De Benedittis proponeva appello avverso la relativa sentenza , chiedendo la restituzione di maggiori somme non considerate dal Giudice di primo grado.

Con sentenza del 10 Novembre 2015 la Corte di Appello di Campobasso (Cons. Pres. Di Croce,Cons.Rel. Carosella,e Cons. Parise) accoglieva l’appello proposto condannando la banca al pagamento di ulteriori 110 mila euro, oltre interessi legali dalla domanda ,oltre alle spese di giudizio.

Si tratta di un ulteriore successo raggiunto a favore dei consumatori e delle imprese molisane contro lo strapotere del sistema bancario.

fonte: primapaginamolise.it

www.usurainbanca.it
Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *