Anatocismo, Usura Bancaria, Analisi econometriche

Banca condannata a pagare 100mila euro

Confermata la sentenza di primo grado del tribunale – L’avvocato Meloni: “Cause che salvano aziende e famiglie”

Banca condannata a pagare 100mila euro

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Caro direttore,
in questo momento di gravissima crisi che tutti stiamo vivendo, forse può interessare ai tuoi lettori sapere che:
la Corte di appello di Roma, confermando una sentenza di primo grado emessa dal tribunale di Viterbo, ha condannato una banca, con sede in Viterbo, alla restituzione di euro 100mila euro per interessi, spese e anatocismo non dovuti su conto corrente. Con interessi dal 2000. In pratica la somma si è raddoppiata. La causa era stata promossa da un’azienda con sede nella provincia.
Sempre il tribunale di Viterbo ha sospeso un precetto su mutuo di un’azienda che non riusciva a pagarlo rilevando prima face fondate le doglianze in tema di pattuizione e applicazione di interessi usurari. Il tribunale ha nominato consulenza tecnica di ufficio per rifare i conti e verificare l’adeguatezza del piano di ammortamento.
Il tribunale di Roma, per una concessionaria di auto di Viterbo, ha nominato un consulente tecnico su un rapporto di conto corrente assegnando il quesito di eliminare tutti gli interessi, commissione di massimo scoperto, anatocismo e spese non dovute, sempre per usura e tassi ultralegali.
Sempre la Corte d’appello di Roma, in riforma di una sentenza del tribunale viterbese negativa, condanna una banca a restituire i denari investiti in bond argentini, con interessi dal 2003.
Sono cause che salvano aziende e famiglie (quindi posti di lavoro) e il tribunale di Viterbo è stato tra i primi a dare ragione ai clienti, sin dal 2000.

Anatocismo, Usura Bancaria,Anomalie bancarie

fonte: tusciaweb

Massimo Meloni
Avvocato
www.usurainbanca.it
Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *