Anatocismo, Usura Bancaria, Analisi econometriche

Come finanziarsi senza banche Non c’è so­lo la ban­ca che può fi­nan­zia­re im­pre­se e pro­get­ti

Sbar­ca an­che in Ita­lia (do­po la Fran­cia e la Spagna), Len­dix, la piat­ta­for­ma eu­ro­pea di fi­nan­zia­men­to on­li­ne de­di­ca­ta al­le im­pre­se. La so­cie­tà è già da tem­po la nu­me­ro uno in Fran­cia, e ora si de­di­ca con in­te­res­se al so­ste­gno cre­di­ti­zio al­le pic­co­le e me­die im­pre­se ita­lia­ne.

In so­stan­za, da ie­ri, le Pmi ita­lia­ne – che han­no nel cas­set­to pro­get­ti tra 30mi­la e 2 mi­lio­ni di eu­ro ma non tro­va­no ac­ces­so al cre­di­to – po­tran­no chie­de­re di es­se­re fi­nan­zia­te di­ret­ta­men­te da una co­mu­ni­tà di in­ve­sti­to­ri in­ter­na­zio­na­li.

Anatocismo, Usura Bancaria,Anomalie bancarie

I fi­nan­zia­men­ti pro­po­sti van­no da 3 a 84 me­si con tas­si di in­te­res­se dal 3% al 9,90%.  Come finanziarsi senza banche Non c’è so­lo la ban­ca che può fi­nan­zia­re im­pre­se e pro­get­ti

Come finanziarsi senza banche Non c’è so­lo la ban­ca che può fi­nan­zia­re im­pre­se e pro­get­ti

Come finanziarsi senza banche Non c’è so­lo la ban­ca che può fi­nan­zia­re im­pre­se e pro­get­ti

 

Come finanziarsi senza banche Non c’è so­lo la ban­ca che può fi­nan­zia­re im­pre­se e pro­get­ti

Co­me? Se­con­do la so­cie­tà ba­sta col­le­gar­si on li­ne per te­sta­re in tem­po rea­le – e gra­tui­ta­men­te – l’ido­nei­tà a ri­chie­de­re un fi­nan­zia­men­to sul­la piat­ta­for­ma Len­dix in­se­ren­do il co­di­ce fi­sca­le, l’im­por­to e la du­ra­ta del pre­sti­to ri­chie­sto.

Una vol­ta pas­sa­to lo scree­nig ini­zia­le e ap­pro­va­to il pro­get­to di fi­nan­zia­men­to, è pre­vi­sto che il pro­get­to ven­ga in­te­ra­men­te fi­nan­zia­to.

«Le Pmi ita­lia­ne han­no una nuo­va op­por­tu­ni­tà, ol­tre il tra­di­zio­na­le ca­na­le ban­ca­rio, per ac­ce­de­re al cre­di­to e rea­liz­za­re i pro­pri pia­ni di cre­sci­ta», spie­ga Ser­gio Zoc­chi, am­mi­ni­stra­to­re de­le­ga­to di Len­dix Ita­lia

«e sia­mo con­vin­ti che que­sto nuo­vo mo­del­lo di fi­nan­zia­men­to sia in gra­do di ri­spon­de­re al­le esi­gen­ze de­gli im­pren­di­to­ri ita­lia­ni, con­fer­man­do il for­te in­te­res­se già ri­scon­tra­to sul mer­ca­to fran­ce­se e spa­gno­lo, so­no già sta­ti fi­nan­zia­ti ol­tre 70 mi­lio­ni a più di 205 pro­get­ti di svi­lup­po im­pren­di­to­ria­le».

I ca­si di fi­nan­zia­men­to tra­mi­te questa in­no­va­ti­va pia­ta­for­ma so­no nu­me­ro­si e, a vol­te, coin­vol­go­no an­che real­tà già no­te. Tra le so­cie­tà che han­no fat­to ri­cor­so al­la piat­ta­for­ma c’è, ad esem­pio l a Alain Du­cas­se En­tre­pri­se, mar­chio di al­ta ga­stro­no­mia fon­da­to dall’omo­ni­mo chef stel­la­to.

La so­cie­tà ha ot­te­nu­to un fi­nan­zia­men­to di 300 mi­la eu­ro per 48 me­si al tas­so del 4,5%. fi­nan­zia­men­ti.Tr ami­te Len­dix, so­no già sta­ti ero­ga­ti fi­nan­zia­men­ti per ol­tre 70 mi­lio­ni di eu­ro per 205 pro­get­ti.

fonte : liberoquotidiano.it

 

 

Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *