Anatocismo, Usura Bancaria, Analisi econometriche

Espropriazione immobiliare e vendita all’asta – Istanza ex articolo 499 del codice di procedura civile

Società di recupero crediti acquisisce il credito  e promuove Istanza ex articolo 499 del codice di procedura civile. Espropriazione immobiliare e vendita all’asta – Istanza ex articolo 499 del codice di procedura civile.

 

Espropriazione immobiliare e vendita all'asta
Anatocismo, Usura Bancaria,Anomalie bancarie

Espropriazione immobiliare e vendita all’asta

Espropriazione immobiliare e vendita all’asta – Istanza ex articolo 499 del codice di procedura civile

Dopo la  vendita con asta immobiliare  e decreto di trasferimento una società di recupero crediti che aveva acquistato il credito dalla banca fondiaria che aveva l’ipoteca sul bene venduto ha presentato un istanza ex art 41 t.u.b per ottenere dal giudice il pagamento, (la somma pervenuta dall’asta non era stata ancora distribuita tra i vari creditori).

L’articolo 499 del codice di procedura civile dispone che il creditore ipotecario, risultante da pubblici registri al momento del pignoramento, può intervenire nell’esecuzione depositando un ricorso prima che sia tenuta l’udienza in cui è disposta l’assegnazione della somma ricavata dalla vendita del bene.

Il comma 5 dell’articolo 41 del Testo Unico Bancario (TUB) consente poi all’aggiudicatario di subentrare, senza nemmeno l’autorizzazione del giudice dell’esecuzione, nel contratto di finanziamento stipulato dal debitore espropriato, versando al creditore ipotecario le rate scadute, gli accessori e le spese.

In riferimento a quest’ultima facoltà concessa all’assegnatario, sussiste il richiamo al Testo Unico Bancario: ma il diritto del creditore ipotecario fonda, essenzialmente, sull’articolo 499 del codice di procedura civile che non pone alcuna limitazione alla natura giuridica del creditore stesso (se non il fatto di poter esercitare un diritto di prelazione esistente al momento del pignoramento).

Ricordate “Mortgage Credit” ? : gli istituti non dovranno più passare dal tribunale in caso di debitori morosi. L’immobile del finanziamento sarà usato per rientrare del credito

Che cosa significa? Il provvedimento comunitario, emanato per tutelare i consumatori, stabilisce che, se non si riescono a rimborsare le rate di un finanziamento finalizzato ad acquisire un bene che viene posto a garanzia, si può trasferire quel determinato bene al nostro creditore, cioè alla banca o all’intermediario.

torna alla home

visita il nostro blog : usurainbanca.blogspot.it

per ogni altra richiesta, dubbio, primo supporto o pre analisi gratuita contattaci compilando il form

Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *