Anatocismo, Usura Bancaria, Analisi econometriche

Lecce per Usura sotto processo finiscono direttore di banca e due dipendenti

Un direttore di banca e due dipendenti rinviati a giudizio con l’accusa di usura.

Lecce per Usura sotto processo finiscono direttore di banca e due dipendenti

Lecce per Usura sotto processo finiscono direttore di banca e due dipendenti

Lecce per Usura sotto processo finiscono direttore di banca e due dipendenti

Anatocismo, Usura Bancaria,Anomalie bancarie

LECCE – Un direttore di banca e due dipendenti rinviati a giudizio con l’accusa di usura.

Sotto processo sono finiti Carmelo Zaccaria, 59 anni, di Lecce, direttore della filiale Imprese del Banco di Napoli; i dipendenti Vincenzo Talesco, 53, di Lecce e Sandra Antonia Ferraro, 44, di Cutrofiano.

L’istruttoria dibattimentale si aprirà il prossimo 6 luglio.

L’inchiesta è stata avviata con una denuncia presentata dalla “Pierre srl” di Galatina e dall’amministratore Leonardo Rescio assistiti dall’avvocato Augusto Loffreda.

L’accusa di usura – secondo quanto contestato dal procuratore aggiunto Antonio De Donno – riguarda l’applicazione di interessi sulla gestione del conto corrente dell’azienda superiore al tasso soglia.

Sandra Antonia Ferraro risponde anche di estorsione e truffa. La dipendente avrebbe fatto sottoscrivere un prodotto derivato minacciando, in caso contrario, di non prestare il consenso alla erogazione di un mutuo di mezzo milione e di richiedere l’immediato rientro dall’esposizione debitoria.

Nel corso delle indagini gli esiti di una consulenza disposta dalla Procura hanno fornito maggior consistenza all’intero impianto accusatorio. Intanto la Pierre ha avanzato al Prefetto una richiesta di accesso al “Fondo di rotazione per la solidarietà alle vittime dei reati di tipo mafioso, delle richieste estorsive e dell’usura” per la concessione di un mutuo.

Contattaci :

 

fonte :http://lecce.corrieresalentino.it/2015/02/usura-sotto-processo-finiscono-direttore-di-banca-e-due-dipendenti

www.usurainbanca.it
Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *