Anatocismo, Usura Bancaria, Analisi econometriche

Mestre, ospedale Angelo: tassi da Usura

Interessi “usurari” per la costruzione dell’Ospedale dell’Angelo di Mestre. L’ipotesi è emersa dai documenti acquisiti dai finanzieri del Gico di Venezia che, insospettiti dai meccanismi utilizzati dalla Mantovani nella vicenda del Mose, hanno indagato sul project financing di cui Mantovani era uno dei soci con circa il 20 per cento.
Mestre, ospedale Angelo: tassi da Usura Mestre, ospedale Angelo: tassi da Usura

Mestre, ospedale Angelo: tassi da Usura

Anatocismo, Usura Bancaria,Anomalie bancarie

Interessi “usurari” per la costruzione dell’Ospedale dell’Angelo di Mestre. L’ipotesi è emersa dai documenti acquisiti dai finanzieri del Gico di Venezia che, insospettiti dai meccanismi utilizzati dalla Mantovani nella vicenda del Mose, hanno indagato sul project financing di cui Mantovani era uno dei soci con circa il 20 per cento. I sospetti sono che la concessione, rivalutata come fosse un leasing finanziario, costringesse l’azienda sanitaria a pagare interessi intorno al 20-21 per cento. Come riportato dal Corriere del Veneto, è per questo che qualche mese fa il pm di Venezia Laura Cameli ha aperto un fascicolo per usura contro ignoti, un fascicolo rimasto nascosto proprio per motivi investigativi.

Ma è da quando Giuseppe Dal Ben è stato scelto da Luca Zaia per sostituire Antonio Padoan e rimettere in ordine i conti che le vicende giudiziarie coinvolgono l’ospedale. Dal Ben ha subito bloccato un altro project, vicenda ora in mano ai giudici. Poi, su spinta della Corte dei Conti, ha aperto 4 vertenze sui costi interni. Dal Ben ha quindi chiesto una revisione dei contratti, finiti in arbitrato secondo la procedura, di fronte al “no” dei privati. L’arbitro ha scontentato entrambi: se l’Usl infatti aveva avanzato pretese per circa 260 milioni sui circa 1,2 miliardi dell’intera concessione di 24 anni, il lodo ne ha riconosciuti circa 150. Gli arbitri avevano accolto la tesi che si applicasse al project uno sconto del 5 per cento nel 2012 e del 10 per cento dal 2013, come previsto nella spending review degli appalti: circa 7 milioni su un canone di 72 milioni.

www.usurainbanca.it
Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *