Anatocismo, Usura Bancaria, Analisi econometriche

Nel Nome delle Banche: Il Piddì Propone l’Obbligo di Accettare Pagamenti Elettronici per il Caffè al Bar.

bancomat_maestro_big
 
Nel nome delle banche, il Piddì di Matteo Renzi propone un sobrio emendamento in finanziaria che costringerebbe gli esercenti ad accettare pagamenti elettronici al di sotto dei 30€ di spesa.
Ovviamente tutto allo scopo di eliminare la malvagia evasione fiscale legata al cappuccino e la brioches.
Come no.
In realtà si tratta di un ennesimo tentativo di trasferire ricchezza dai cittadini italiani alle banche attraverso le commissioni bancarie connesse all’utilizzo del denaro elettronico.
Il Partito Democratico ovvero il partito delle banche, in due settimane prima ha salvato sia con soldi pubblici che con quelli degli obbligazionisti subordinati le SUE banche in centro italia, e poi tenta di dare il contentino di sistema costringendo gente che si spacca la schiena ogni santo giorno a accettare pagamenti elettronici e relativi costi PER LEGGE!
Davvero Complimenti.

 da FirenzePost

ROMA – Una proposta di emendamento alla legge di Stabilità, presentato dal Pd, punta ad ottenere tre effetti: abolire la soglia dei 30 euro al di sotto della quale i commercianti possono rifiutare i pagamenti elettronici; tagliare le commissioni per gli acquisti al di sotto dei 5 euro;  prevedere multe per i commercianti che non si dotano  del pos, la macchinetta per il bancomat, o non consentano di usarlo.
Una novità questa che non piace all’opposizione per le possibili ripercussioni negative sul i commercianti e fa parte del pacchetto di 4.900 modifiche alla manovra presentate alla Camera.
L’emendamento in sostanza prevede:
1) Abolizione della soglia dei 30 euro (sotto cui gli esercenti potevano negare i pagamenti digitali)
2) Tagli alle commissioni per le piccole transazioni (sotto i 5 euro)
3) Sanzioni per chi non accetta i pagamenti elettronici
La stessa proposta attribuisce alla Banca d’Italia «poteri di indagine, controllo e di intervento anche sanzionatorio» per garantire il rispetto delle commissioni e contrastare tentativi di elusione da parte dei prestatori dei servizi di pagamento.

www.usurainbanca.it
Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *