Anatocismo, Usura Bancaria, Analisi econometriche

Procedura per la verifica dei requisiti degli esponenti delle banche | Iusletter

In considerazione del fatto che a seguito dell’avvio del Meccanismo di Vigilanza Unico (MVU) il compito di verificare i requisiti degli esponenti delle banche e delle società capogruppo (c.d. fit and proper assessment) è svolto dalla Banca Centrale Europea per quanto riguarda gli esponenti delle banche “significative” e dalla Banca d’Italia per quelli delle banche “meno significative”, è emersa l’esigenza di allungare i tempi a disposizione della Vigilanza per l’accertamento – che ora devono includere anche il riesame da parte della BCE delle valutazioni condotte dai Joint Supervisory Teams locali – nonché di definire in modo compiuto le fasi della verifica, da condurre nel rispetto dei principi stabiliti dalla legge n. 241 del 1990.

Procedura per la verifica dei requisiti degli esponenti delle banche

In ragione di quanto sopra, nell’attesa dell’adozione del decreto con il quale il Ministro dell’Economia e delle finanze provvederà, ai sensi del nuovo testo dell’art. 26 del TUB, a porre in essere la revisione dell’intera disciplina dei requisiti e dei criteri di idoneità degli esponenti delle banche, a seguito del quale si renderà necessario un complessivo riordino delle disposizioni della Banca d’Italia in materia, in data 2 dicembre 2015, l’Autorità di vigilanza ha proceduto medio tempore ad apportare alcune modifiche alla procedura per la valutazione dei requisiti degli esponenti disciplinata dalla Circolare n. 229 del 21 aprile 1999, al fine di coordinarla con le esigenze operative sopra richiamate.

Anatocismo, Usura Bancaria,Anomalie bancarie

Nello specifico con il provvedimento in oggetto Banca d’Italia ha provveduto a sostituire il sesto capoverso del Tit. II, Cap. 2, Sez. II, par. 2 della Circolare n. 229, nel modo che segue:
Copia del verbale della riunione deve essere trasmessa entro trenta giorni alla Banca d’Italia. La Banca d’Italia si riserva la facoltà, in quei casi in cui dovesse ritenerlo opportuno, di richiedere l’esibizione della documentazione comprovante il possesso dei requisiti e l’inesistenza delle situazioni impeditive. Entro 120 giorni dal ricevimento del verbale la Banca d’Italia può avviare, ove ne ricorrano i presupposti, un procedimento d’ufficio volto a pronunciare la decadenza ai sensi dell’articolo 26 del T.U.; tale procedimento si conclude entro 30 giorni.
La Banca d’Italia può comunicare l’esito positivo della valutazione condotta, anche prima della scadenza del termine per l’eventuale avvio del procedimento di decadenza”.
Per quanto riguarda la disciplina del procedimento amministrativo di decadenza e per l’individuazione della relativa unità organizzativa responsabile, Banca d’Italia fa rinvio al proprio del 25 giugno 2008, e successive modifiche e integrazioni.
Rammentando invece che per quanto concerne gli esponenti delle banche considerate “significative” in ambito MVU, la verifica dei requisiti è svolta dalla BCE in conformità con le regole procedurali previste ai sensi della Parte III, Titolo 2, del Regolamento quadro sull’MVU, e con la disciplina relativa alla valutazione dei requisiti di professionalità e onorabilità prevista dalla Parte VI, Titolo 2, del medesimo Regolamento.
Le modifiche procedurali introdotte si applicano alle verifiche aventi ad oggetto le delibere dei competenti organi sociali trasmesse a partire dal quindicesimo giorno successivo a quello di pubblicazione del provvedimento in oggetto in Gazzetta Ufficiale.
Da ultimo, l’Autorità di vigilanza evidenzia che la disciplina non è stata sottoposta a consultazione pubblica e ad analisi di impatto della regolamentazione in quanto le modifiche, urgenti e di portata limitata, sono circoscritte ad adeguamenti delle regole sul procedimento amministrativo della Banca d’Italia ai sensi della legge n. 241/90, alle quali il Regolamento della Banca d’Italia sull’emanazione degli atti normativi di vigilanza non è applicabile.
3 dicembre 2015
Luca Bettinellil.bettinelli@lascalaw.com

fonte:  Procedura per la verifica dei requisiti degli esponenti delle banche | Iusletter

www.usurainbanca.it
Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *