Anatocismo, Usura Bancaria, Analisi econometriche

Teramo, fa pignorare 4 milioni e mezzo alla Bnl

La Bnl pretende illegittimamente un milione e 381mila euro da un industriale della Val Vibrata ottenendo due decreti ingiuntivi provvisoriamente esecutivi, ma dopo sette anni di lunghe cause arriva il pignoramento dell’istituto di credito con l’avvocato di Sos Utenti

La sede della Bnl di Teramo
La sede della Bnl di Teramo

TERAMO. La Bnl pretende illegittimamente un milione e 381mila euro da un industriale della Val Vibrata ottenendo due decreti ingiuntivi provvisoriamente esecutivi, ma dopo lunghe cause viene condannata a pagare tre milioni e mezzo per interessi illegittimi, commissioni di massimo scoperto e spese mai pattuite, anatocismo (più interessi legali e spese legali). La banca non paga spontaneamente e trascorsi 25 giorni dalla richiesta di pagamento l’avvocato Emanuele Argento, delegato di Sos Utenti, il 24 maggio si presenta presso la sede di Teramo della Bnl con l’ufficiale giudiziario pignorando ben 4.500.000 euro in assegni circolari che la direzione della banca ha dovuto consegnare.

Anatocismo, Usura Bancaria,Anomalie bancarie

continua a leggere su ilcentro.geolocal.it

www.usurainbanca.it
Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *