Anatocismo, Usura Bancaria, Analisi econometriche

Usura, Don Cozzi: “A volte le banche sono come un avvoltoio sulla fatica della gente”

”Apprendiamo con amarezza e non con soddisfazione della condanna per usura dell’ex direttore della Filiale Potentina del Monte dei Paschi di Siena”. Con queste parole don Marcello Cozzi, presidente della Fondazione Antiusura ”Interesse Uomo”, commenta la recente sentenza del tribunale di Potenza relativa ad un caso di usura bancaria.  Usura, Don Cozzi: “A volte le banche sono come un avvoltoio sulla fatica della gente”

Usura, Don Cozzi: "A volte le banche sono come un avvoltoio sulla fatica della gente"

Usura, Don Cozzi: “A volte le banche sono come un avvoltoio sulla fatica della gente”

Usura, Don Cozzi: “A volte le banche sono come un avvoltoio sulla fatica della gente”

Anatocismo, Usura Bancaria,Anomalie bancarie

POTENZA – ”Apprendiamo con amarezza e non con soddisfazione della condanna per usura dell’ex direttore della Filiale Potentina del Monte dei Paschi di Siena”.

Con queste parole don Marcello Cozzi, presidente della Fondazione Antiusura ”Interesse Uomo”, commenta la recente sentenza del tribunale di Potenza relativa ad un caso di usura bancaria.

Giancarlo Russo, ex direttore della filiale potentina della Mps è stato condannato a due anni (pena sospesa) per i tassi applicati all’imprenditore Michele Satriani, all’epoca titolare della Socitel, società di telecomunicazioni.

“Apprendiamo con amarezza – afferma don Marcello Cozzi – perché ancora una volta ci tocca considerare che, al di là del reato accertato in questo singolo caso, abbiamo a che fare con un sistema bancario che non solo in questo momento storico non sta facendo nulla per aiutare le persone e tante imprese ad uscire dalla crisi, ma anzi, talvolta ne approfitta e si getta come avvoltoio sulla fatica della gente”.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

Hai necessità di chiarimenti sull’ argomento ? Compila il form e sarai ricontattato

Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *