Anatocismo, Usura Bancaria, Analisi econometriche

Vendita all’asta dell’immobile dell’usurato: sì al sequestro preventivo

Questo quanto deciso dalla Procura della Repubblica di Torino, sequestro preventivo in data 30.01.2015

Vendita all'asta dell'immobile dell'usurato: sì al sequestro preventivo
Vendita all’asta dell’immobile dell’usurato: sì al sequestro preventivo

Vendita all’asta dell’immobile dell’usurato: sì al sequestro preventivo

Anatocismo, Usura Bancaria,Anomalie bancarie

Può essere disposto il sequestro preventivo dell’immobile venduto all’asta di proprietà del soggetto vittima di usura. E’ quanto emerge dalla pronuncia della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino del 30 gennaio 2015.

Si tratta di un importante provvedimento a tutela delle vittime del reato di cui all’art. 644 c.p., destinato a fissare tutele anche nel caso in cui, come nella specie, il soggetto passivo del reato, quest’ultimo ancora in fase di accertamento, si veda a breve spogliato di un immobile con conseguente aggravarsi delle conseguenze dannose derivanti dal reato.

Qualora sussista una assoluta urgenza di intervenire sull’imminente apprensione dell’immobile di proprietà del soggetto vittima di usura, infatti, può essere disposto il sequestro preventivo del medesimo, anche nel caso in cui per l’immobile sia già stata fissata la vendita all’asta.

Questo in quanto, secondo la Procura, “la vendita dell’immobile, in pendenza di accertamento dell’usura e delle connesse responsabilità, inevitabilmente determinerebbe, con la spoliazione delle vittime, l’aggravamento e la protrazione delle conseguenze dannose del reato per cui si procede”.

Procura della Repubblica di Torino

Sequestro preventivo 30 gennaio 2015

(Altalex, 11 marzo 2015. Nota di Simone Marani)

www.usurainbanca.it
Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *